FAcT ha una casa più grande.

Il festival è il momento più importante
dell’anno di fActors, ma non è l’unico.

Insieme costruiamo cose nuove.

_______

FAcT dura tutto l’anno

Laboratori, seminari, workshop, collaborazioni: l’esperienza del Festival non si esaurisce nei tre giorni della rassegna, ma continua per tutto l’anno, con eventi e attività che coinvolgono l’intera città, e non solo.

Il teatro è anche ricerca, sperimentazione, comunicazione: grazie alla collaborazione con altre associazioni e istituzioni, fActors crea nuove opportunità per parlare di teatro.

 

 

 

Diventare grandi,
tutti insieme.

Imparare divertendosi: fActors per le scuole

fActors collabora con il liceo classico G. Galilei di Pisa per la formazione dei suoi studenti: tramite percorsi di alternanza scuola-lavoro l’associazione ospita allievi del liceo e li coinvolge in tutti gli aspetti dell’organizzazione di un grande evento (dalla creazione del sito web alla gestione di ogni parte del Festival).

Inoltre, il liceo è coinvolto direttamente nel programma del Festival, con spettacoli, workshop e approfondimenti a sua cura. Un modo alternativo per imparare, crescere e divertirsi.
fActors cerca anche nuovi partner: altre scuole da coinvolgere nelle sue attività, durante tutto l’anno.

“Mi ha permesso di comprendere meglio il mondo del lavoro. Un’esperienza
interessante

e non priva di
divertimento!”

Jacopo, studente

“Davvero un’esperienza
a tutto tondo:
ho potuto anche lavorare
con un gruppo teatrale inglese,
e non nascondo di essermi divertito!”

Max, studente

“Ho visto gli studenti prendere familiarità con attività nuove, capire l’importanza di coordinarsi con gli altri, e diventare più sicuri di loro stessi di fronte alle responsabilità.”

Michela, insegnante

Sei un insegnante o uno studente e hai un’idea per noi?

Un luogo
d’incontro

_______

Il teatro in carcere

Dalla collaborazione tra fActors, il Gruppo Teatrale della SNS, la Scuola Normale, i Sacchi di Sabbia e la casa circondariale Don Bosco di Pisa nasce un nuovo progetto, per creare un luogo di incontro tra gli studenti della Normale e i detenuti. Attraverso il teatro.

Dal 2018, il laboratorio teatrale del carcere, diretto da Francesca Censi, ospita anche i normalisti, che insieme ai detenuti lavorano e si divertono a preparare uno spettacolo teatrale. Un’occasione per conoscersi e capirsi, e per riflettere sul significato della cultura.

Non solo Pisa:
fActors in Toscana

_______

I giovani alla Città del Teatro

Nel 1993 a Cascina nasce, da un’esperienza decennale, la Fondazione Sipario Toscana onlus, centro di produzione teatrale che intreccia molti fili e interessi – il teatro di strada, il teatro ragazzi, il teatro d’arte civile, il mondo universitario. La Fondazione dà poi vita a La Città del Teatro, che dal 2015 è riconosciuta come Centro di Produzione Nazionale ed è uno dei centri teatrali più importanti della Toscana.

Fedele alla sua missione, la Città del Teatro ha coinvolto i ragazzi e le ragazze della Normale in un progetto di ricerca e di formazioneworkshop teatrali sul dramma antico e sulla sua messa in scena, dedicati agli studenti delle scuole superiori toscane, e guidati dai normalisti e dai formatori del teatro. Un modo per tenere vivo il vincolo fra teatro, giovani e università, e per trovare, tutti insieme, nuove vie di espressione.

Dacci una mano